mercoledì 21 ottobre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 194 - Parte II.



YOUCAT Domanda n. 194 - Parte II.  Che cos’è il battesimo?


(Risposta Youcat ripetizione) Il battesimo è il passaggio dal regno della morte alla vita; la porta di ingresso nella Chiesa e l’inizio di una permanente comunione con Dio.       

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1216a) “Questo lavacro è chiamato illuminazione, perché coloro che ricevono questo insegnamento [catechistico] vengono illuminati nella mente” [San Giustino, Apologia, 1, 61: PG 6, 421]. Poiché nel Battesimo ha ricevuto il Verbo, “la luce vera che illumina ogni uomo” (Gv 1,9), il battezzato, dopo essere stato “illuminato” (Eb 10,32) è divenuto “figlio della luce” (1Ts 5,5) e “luce” egli stesso ( Ef 5,8): Il Battesimo “è il più bello e magnifico dei doni di Dio. […] Lo chiamiamo dono, grazia, unzione, illuminazione, veste d'immortalità, lavacro di rigenerazione, sigillo, e tutto ciò che vi è di più prezioso.

Per meditare

(Commento Youcat) Il battesimo è il Sacramento di base e la premessa per tutti gli altri sacramenti. Ci unisce con Gesù Cristo, alla sua morte redentrice sulla croce; ci libera quindi dal potere del peccato originale e di tutti i peccati personali e ci fa risorgere con lui ad una vita senza fine. Poiché il battesimo è un patto con Dio, l’uomo deve dire «sì» a questo accordo. Nel caso del battesimo dei bambini sono i genitori a professare la fede in loro vece.     

(Commento CCC) (CCC 1216b) Dono, poiché è dato a coloro che non portano nulla; grazia, perché viene elargito anche ai colpevoli; Battesimo, perché il peccato viene seppellito nell'acqua; unzione, perché è sacro e regale (tali sono coloro che vengono unti); illuminazione, perché è luce sfolgorante; veste, perché copre la nostra vergogna; lavacro, perché ci lava; sigillo, perché ci custodisce ed è il segno della signoria di Dio” [San Gregorio Nazianzeno, Oratio, 40, 3-4: PG 36, 361-364]. (Continua)  

(Continua la domanda: Che cos’è il battesimo?)

Nessun commento: