giovedì 5 novembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 197 - Parte II.




YOUCAT Domanda n. 197 - Parte II.  Perché la Chiesa mantiene l’usanza del battesimo dei bambini?


(Risposta Youcat ripetizione) La Chiesa conserva fin da tempi molto antichi l’usanza del battesimo dei bambini. Perché, prima che noi scegliamo Dio, Dio ha scelto noi. Il battesimo è quindi una grazia, un dono di Dio non meritato che ci accoglie incondizionatamente. I genitori credenti che vogliono il meglio per il loro figlio, vogliono anche il suo battesimo, con il quale il bambino è sottratto all’influsso del peccato originale e al potere della morte.     

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1276) “Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato” (Mt 28,19-20). (CCC 1277) Il Battesimo costituisce la nascita alla vita nuova in Cristo. Secondo la volontà del Signore esso è necessario per la salvezza, come la Chiesa stessa, nella quale il Battesimo introduce. 

Per meditare

(Commento Youcat) Il battesimo dei bambini presuppone che i genitori cristiani introducano il bambino alla fede. Non è giusto privare il bambino del battesimo per una male intesa liberalità. Privare un bambino della grazia di Dio del battesimo è un errore da parte dei genitori cristiani, come se si privasse dell’amore un figlio per permettergli, in seguito, di scegliere liberamente l’amore. Come ogni persona nasce dotata della facoltà della parola, ma deve imparare una lingua, allo stesso modo ogni persona nasce dotata della facoltà di credere, ma deve fare conoscenza con la fede. Tuttavia il battesimo non può essere imposto a nessuno: una volta ricevuto da bambini, bisogna poi approvarlo nel seguito della vita, cioè bisogna dire sì al proprio battesimo perché questo possa portare frutto.  

(Commento CCC) (CCC 1278) Il rito essenziale del Battesimo consiste nell'immergere nell'acqua il candidato o nel versargli dell'acqua sul capo, mentre si pronuncia l'invocazione della Santissima Trinità, ossia del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. (CCC 1279) Il frutto del Battesimo o grazia battesimale è una realtà ricca che comporta: la remissione del peccato originale e di tutti i peccati personali; la nascita alla vita nuova mediante la quale l'uomo diventa figlio adottivo del Padre, membro di Cristo, tempio dello Spirito Santo. Per ciò stesso il battezzato è incorporato alla Chiesa, Corpo di Cristo, e reso partecipe del sacerdozio di Cristo. (Continua)   

(Continua la domanda: Perché la Chiesa mantiene l’usanza del battesimo dei bambini?)

Nessun commento: