sabato 7 novembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 198



YOUCAT Domanda n. 198  Chi può amministrare il battesimo?


(Risposta Youcat) Normalmente sono il Vescovo, un Sacerdote o un Diacono ad amministrare il Sacramento del battesimo. In caso di emergenza ogni cristiano può battezzare, versando dell’acqua sul capo del battezzando e pronunciando la formula battesimale: «Io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo».      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1256) I ministri ordinari del Battesimo sono il Vescovo e il presbitero, e, nella Chiesa latina, anche il diacono [CIC canone 861, § 1; CCEO canone 677, § 1]. In caso di necessità, chiunque, anche un non battezzato, purché abbia l'intenzione richiesta, può battezzare [CIC canone 861, § 2], utilizzando la formula battesimale trinitaria. L'intenzione richiesta è di voler fare ciò che fa la Chiesa quando battezza. La Chiesa trova la motivazione di questa possibilità nella volontà salvifica universale di Dio [1Tm 2,4] e nella necessità del Battesimo per la salvezza [Mc 16,16]. 

Per meditare

(Commento Youcat) Il battesimo è così importante  che nche un  non criastiano po’ amministrarlo; basta che abbia l’intenzione di far ciò che la Chiesa fa nell’atto del battesimo    

(Commento CCC) (CCC 1284) In caso di necessità, chiunque può battezzare, a condizione che intenda fare ciò che fa la Chiesa, e che versi dell'acqua sul capo del candidato dicendo: “Io ti battezzo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”. 

(Prossima domanda: Il battesimo è veramente l’unica via verso la salvezza?)