lunedì 23 novembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 205 - Parte I.



YOUCAT Domanda n. 205 - Parte I. Cosa avviene durante la confermazione?


(Risposta Youcat) Con la Confermazione viene impresso nell’anima di un cristiano battezzato un sigillo indelebile che si può ricevere una volta soltanto e che fa per sempre di questa persona un cristiano. Il dono dello Spirito Santo è la forza che viene dall’alto nella quale quest’uomo, con la sua vita, rende vera la grazia del suo battesimo, e diviene «testimone» per Cristo.     

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1302) Risulta dalla celebrazione che l'effetto del sacramento della Confermazione è la speciale effusione dello Spirito Santo, come già fu concessa agli Apostoli il giorno di Pentecoste.  

Per meditare

(Commento Youcat) Farsi cresimare significa firmare un «contratto» con Dio. Il cresimando dice: «Sì, io credo a te, mio Dio, dammi il tuo Spirito, poiché io appartengo in tutto a te, non mi separerò mai da te e ti testimonierò per tutta la mia vita in corpo e anima, con le azioni e con le parole, nei giorni belli e in quelli brutti». E Dio dice: «Anch’io credo in te, figlio mio, e ti donerò il mio Spirito, anzi me stesso; apparterrò in tutto a te, non mi separerò mai da te, in questa vita e in quella eterna, sarò presente nel tuo corpo e nella tua anima, nelle tue azioni e nelle tue parole. Io ci sarò anche quando tu mi dimenticherai, nei giorni belli e in quelli brutti».      

(Commento CCC) (CCC 1303) Ne deriva che la Confermazione apporta una crescita e un approfondimento della grazia battesimale: - ci radica più profondamente nella filiazione divina grazie alla quale diciamo: “Abbà, Padre” (Rm 8,15 ); - ci unisce più saldamente a Cristo; - aumenta in noi i doni dello Spirito Santo; - rende più perfetto il nostro legame con la Chiesa; [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 11] - ci accorda “una speciale forza dello Spirito Santo” per “diffondere e difendere con la parola e con l'azione la fede, come veri testimoni di Cristo”, per “confessare coraggiosamente il nome di Cristo” e per non vergognarsi mai della sua croce [Concilio di Firenze: DS 1319; Lumen gentium, 11; 12]: “Ricorda che hai ricevuto il sigillo spirituale, lo Spirito di sapienza e di intelletto, lo Spirito di consiglio e di fortezza, lo Spirito di conoscenza e di pietà, lo Spirito di timore di Dio, e conserva ciò che hai ricevuto. Dio Padre ti ha segnato, ti ha confermato Cristo Signore e ha posto nel tuo cuore quale pegno lo Spirito” [Sant'Ambrogio, De mysteriis, 7, 42: PL 16, 402-403]. (Continua)

(Continua la domanda: Cosa avviene durante la confermazione?)

Nessun commento: