mercoledì 25 novembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 206 – Parte I.



YOUCAT Domanda n. 206 – Parte I. Chi può ricevere la confermazione, e cosa è richiesto ad un cresimando?


(Risposta Youcat) Ogni cristiano cattolico che ha ricevuto  il Sacramento del battesimo ed è «in stato di grazia» può essere ammesso alla Cresima.    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1306) Può e deve ricevere il sacramento della Confermazione ogni battezzato, che non l'abbia ancora ricevuto [Cf CIC canone 889, § 1]. Dal momento che Battesimo, Confermazione ed Eucaristia costituiscono un tutto unitario, ne deriva che “i fedeli sono obbligati a ricevere tempestivamente questo sacramento” [CIC canone 890]; senza la Confermazione e l'Eucaristia, infatti, il sacramento del Battesimo è certamente valido ed efficace, ma l'iniziazione cristiana rimane incompiuta.

Per meditare

(Commento Youcat) Essere «in stato di grazia» significa non aver commesso peccati gravi (peccati mortali). Con un peccato mortale ci si allontana da Dio e ci si può riconciliare con lui solo con la confessione. Un (giovane) cristiano che si prepara alla  Confermazione si trova in una delle fasi più importanti della propria vita: farà di tutto per abbracciare la propria fede con il proprio cuore e con il proprio intelletto; da solo e con altri chiederà in preghiera lo Spirito Santo; cercherà in ogni modo di riconciliarsi con se stesso, con gli uomini del proprio ambiente e con Dio; per questo c’è la confessione, che avvicina a Dio anche se non si sono commessi peccati mortali.    

(Commento CCC) (CCC 1309) La preparazione alla Confermazione deve mirare a condurre il cristiano verso una più intima unione con Cristo, verso una familiarità più viva con lo Spirito Santo, la sua azione, i suoi doni e le sue mozioni, per poter meglio assumere le responsabilità apostoliche della vita cristiana. Di conseguenza la catechesi della Confermazione si sforzerà di risvegliare il senso dell'appartenenza alla Chiesa di Gesù Cristo, sia alla Chiesa universale che alla comunità parrocchiale. Su quest'ultima grava una particolare responsabilità nella preparazione dei confermandi [Cf Rito della Confermazione, Premesse, 3]. (Continua)

(Continua la domanda: Chi può ricevere la confermazione, e cosa è richiesto ad un cresimando?)

Nessun commento: