giovedì 17 dicembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 217 – Parte III.



YOUCAT Domanda n. 217 - Parte III. Che cosa succede quando la Chiesa celebra l’Eucaristia?


(Risposta Youcat - ripetizione) Con ogni celebrazione dell’Eucaristia, la Chiesa si pone di fronte alla sorgente dalla quale essa stessa zampilla ogni volta rinnovata; diviene il corpo di Cristo (e questo è infatti uno dei suoi nomi) nel momento in cui se ne nutre. Nel sacrificio di Cristo, che si dona a noi con il suo corpo e la sua anima, c’è posto per tutta la nostra vita, tutto possiamo unire al sacrificio di Cristo: il nostro lavoro, le nostre sofferenze e le nostre gioie. Anche noi veniamo trasformati da questa offerta: piacciamo a Dio e siamo per gli uomini nostri compagni come pane buono e fonte di nutrimento.     

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1371 a) Il sacrificio eucaristico è offerto anche per i fedeli defunti “che sono morti in Cristo e non sono ancora pienamente purificati” [Concilio di Trento: DS, 1743], affinché possano entrare nella luce e nella pace di Cristo: “Seppellite questo corpo dove che sia, senza darvene pena. Di una sola cosa vi prego: ricordatevi di me, dovunque siate, innanzi all'altare del Signore” [Sant'Agostino, Confessiones, 9, 11, 27: PL 32, 775; parole di Santa Monica, prima di morire, a Sant'Agostino e a suo fratello]. “Poi [nell'anafora] preghiamo anche per i santi Padri e Vescovi e in generale per tutti quelli che si sono addormentati prima di noi, convinti che questo sia un grande vantaggio per le anime, per le quali viene offerta la supplica, mentre qui è presente la vittima santa e tremenda. […] 

Per meditare

(Commento Youcat)Ci capita spesso di imprecare contro la Chiesa, che altro non sarebbe che un’assemblea di uomini più o meno buoni; essa in realtà è ciò che ogni giorno si compie in maniera misteriosa sull’altare: Dio si offre in sacrificio per ciascuno di noi e desidera trasformarci con la  Comunione con lui, e noi, trasformati, dobbiamo a nostra volta trasformare il mondo; tutto ciò che la Chiesa è oltre questo è in realtà meno importante.   

(Commento CCC) (CCC 1371 b) Presentando a Dio le preghiere per i defunti, anche se peccatori, […] presentiamo il Cristo immolato per i nostri peccati, cercando di rendere clemente per loro e per noi il Dio amico degli uomini” [San Cirillo di Gerusalemme, Catecheses mystagogicae, 5, 9-10: PG 30, 1116-1117]. (CCC 1414) In quanto sacrificio, l'Eucaristia viene anche offerta in riparazione dei peccati dei vivi e dei defunti, e al fine di ottenere da Dio benefici spirituali o temporali. (Continua
(Continua la domanda: Che cosa succede quando la Chiesa celebra l’Eucaristia?)

Nessun commento: