lunedì 4 gennaio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 221 – Parte I.




YOUCAT Domanda n. 221 – Parte I. In che modo la comunione mi trasforma?


(Risposta Youcat) Ogni Comunione mi unisce sempre più profondamente a Cristo, fa di me un membro vivente del corpo di Cristo, rinnova le grazie che ho ricevuto con il battesimo e con la Confermazione e mi rende più forte nella lotta contro il peccato.    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1391) La Comunione accresce la nostra unione a Cristo. Ricevere l'Eucaristia nella Comunione reca come frutto principale l'unione intima con Cristo Gesù. Il Signore infatti dice: “Chi mangia la mia Carne e beve il mio Sangue dimora in me e io in lui” (Gv 6,56). La vita in Cristo ha il suo fondamento nel banchetto eucaristico: “Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia di me vivrà per me” (Gv 6,57). Quando, nelle feste del Signore, i fedeli ricevono il Corpo del Figlio, essi annunziano gli uni agli altri la Buona Notizia che è donata la caparra della vita, come quando l'angelo disse a Maria [di Magdala]: “Cristo è risorto!”. Ecco infatti che già ora la vita e la risurrezione sono elargite a colui che riceve Cristo [Fanqîth,  Breviario secondo il rito della Chiesa Antiochena dei Siri, v. I,  p. 237a-b].   

Per meditare

(Commento CCC) (CCC 1416) La santa Comunione al Corpo e al Sangue di Cristo accresce in colui che si comunica l'unione con il Signore, gli rimette i peccati veniali e lo preserva dai peccati gravi. Poiché vengono rafforzati i vincoli di carità tra colui che si comunica e Cristo, ricevere questo sacramento rafforza l'unità della Chiesa, Corpo mistico di Cristo. (Continua)

(Continua la domanda: In che modo la comunione mi trasforma?)