lunedì 15 febbraio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 243



YOUCAT Domanda n. 243 - Per chi è pensato il sacramento dell'unzione degli infermi?


(Risposta Youcat) Ogni credente che si trovi in una situazione critica di salute può ricevere il sacramento dell'unzione degli infermi.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1514) L'Unzione degli infermi “non è il sacramento di coloro soltanto che sono in fin di vita. Perciò il tempo opportuno per riceverla si ha certamente già quando il fedele, per malattia o per vecchiaia, incomincia ad essere in pericolo di morte” [Conc. Ecum. Vat. II, Sacrosanctum concilium, 73; cf CIC canoni 1004 § 1. 1005. 1007; CCEO canone 738]. (CCC 1515) Se un malato che ha ricevuto l'Unzione riacquista la salute, può, in caso di un'altra grave malattia, ricevere nuovamente questo sacramento. Nel corso della stessa malattia il sacramento può essere ripetuto se si verifica un peggioramento. E' opportuno ricevere l'Unzione degli infermi prima di un intervento chirurgico rischioso. Lo stesso vale per le persone anziane la cui debolezza si accentua.

Per meditare

(Commento Youcat) L'unzione degli infermi si può ricevere anche più volte nel corso della vita; per questa ragione è opportuno che chiedano questo sacramento anche i giovani che, ad esempio, si sottopongano ad un'operazione delicata. Molti cristiani associano allora all'unzione degli infermi la confessione (anche generale), poiché, nel caso la situazione diventi molto seria, vogliono incontrare Dio con coscienza pura.

(Commento CCC) (CCC 1528) Il momento opportuno per ricevere la santa Unzione è certamente quello in cui il fedele comincia a trovarsi in pericolo di morte per malattia o vecchiaia. (CCC 1529) Ogni volta che un cristiano cade gravemente malato, può ricevere la santa Unzione, come pure quando, dopo averla già ricevuta, si verifica un aggravarsi della malattia.

  (Prossima domanda: Come viene amministrata l'unzione degli infermi?)

Nessun commento: