martedì 8 marzo 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 253



YOUCAT Domanda n. 253 - Qual è per un cattolico l'importanza del proprio vescovo?


(Risposta Youcat) Un cattolico si sente legato al proprio Vescovo, che è per lui come il rappresentante di Cristo. Inoltre il vescovo, che insieme ai Sacerdoti e ai  Diaconi, suoi collaboratori consacrati, esercita una funzione pastorale, è il principio visibile e il fondamento della Chiesa locale (Diocesi).

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1560) Ogni Vescovo ha, quale vicario di Cristo, l'ufficio pastorale della Chiesa particolare che gli è stata affidata, ma nello stesso tempo porta collegialmente con tutti i fratelli nell'Episcopato la sollecitudine per tutte le Chiese: “Se ogni Vescovo è propriamente Pastore soltanto della porzione del gregge affidata alle sue cure, la sua qualità di legittimo successore degli Apostoli, per istituzione divina, lo rende solidarmente responsabile della missione apostolica della Chiesa” [Pio XII, Lett. enc. Fidei donum; Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 23; Id., Christus Dominus, 4; 36; 37; Id., Ad gentes, 5; 6; 38].

Per meditare

(Commento CCC) (CCC 1561) Quanto è stato detto spiega perché l'Eucaristia celebrata dal Vescovo ha un significato tutto speciale come espressione della Chiesa riunita attorno all'altare sotto la presidenza di colui che rappresenta visibilmente Cristo, Buon Pastore e Capo della sua Chiesa [Conc. Ecum. Vat. II, Sacrosanctum concilium, 41; Lumen gentium, 26].  

(Prossima domanda: Che cosa avviene con l'ordinazione sacerdotale?)