mercoledì 9 marzo 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 254



YOUCAT Domanda n. 254 - Che cosa avviene con l'ordinazione sacerdotale?


(Risposta Youcat) Durante l'ordinazione sacerdotale il Vescovo invoca sui candidati la potenza di Dio; essa imprime su questi cristiani un sigillo indelebile che non verrà mai meno. In quanto collaboratore del proprio vescovo il Sacerdote annuncia la parola di Dio, amministra i Sacramenti e soprattutto celebra l'Eucaristia.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1562) “Cristo, consacrato e mandato nel mondo dal Padre, per mezzo dei suoi Apostoli ha reso partecipi della sua consacrazione e della sua missione i loro successori, cioè i Vescovi, i quali hanno legittimamente affidato, secondo diversi gradi, l'ufficio del loro ministero a vari soggetti nella Chiesa” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 28]. “La [loro] funzione ministeriale fu trasmessa in grado subordinato ai presbiteri, affinché questi, costituiti nell'ordine del presbiterato, fossero cooperatori dell'ordine episcopale, per il retto assolvimento della missione apostolica affidata da Cristo” [Conc. Ecum. Vat. II, Presbyterorum ordinis, 2].   

Per meditare

(Commento Youcat) Durante la celebrazione della Messa, l'ordinazione in senso proprio comincia con la chiamata per nome dei candidati. Dopo la predica del Vescovo, il futuro Sacerdote promette obbedienza al vescovo e ai suoi successori; la consacrazione vera e propria avviene con l'imposizione delle mani del vescovo e con la sua preghiera.

(Commento CCC) (CCC 1568) “I presbiteri, costituiti nell'ordine del presbiterato mediante l'ordinazione, sono tutti tra loro uniti da intima fraternità sacramentale; ma in modo speciale essi formano un unico presbiterio nella diocesi al cui servizio sono assegnati sotto il proprio Vescovo” [Conc. Ecum. Vat. II, Presbyterorum ordinis, 8]. L'unità del presbiterio trova un'espressione liturgica nella consuetudine secondo la quale, durante il rito dell'ordinazione, i presbiteri, dopo il Vescovo, impongono anch'essi le mani.  

(Prossima domanda: Che cosa avviene con l'ordinazione diaconale?)