venerdì 13 maggio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 286



YOUCAT Domanda n. 286 - Parte I. Che cos'è la libertà e perché ci è data?


(Risposta Youcat) La libertà è la capacità, donataci da Dio, di operare in piena autonomia di scelta; chi è libero non opera più per condizionamento esterno.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1730) Dio ha creato l'uomo ragionevole conferendogli la dignità di una persona dotata dell'iniziativa e della padronanza dei suoi atti. “Dio volle, infatti, lasciare l'uomo "in balia del suo proprio volere" (Sir 15,14) perché così esso cerchi spontaneamente il suo Creatore e giunga liberamente, con l'adesione a lui, alla piena e beata perfezione” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 17]: “L'uomo è dotato di ragione, e in questo è simile a Dio, creato libero nel suo arbitrio e potere” [Sant'Ireneo di Lione, Adversus haereses, 4, 4, 3: PG 7, 983].

Per meditare

(Commento Youcat) Dio ci ha creati liberi e desidera la nostra libertà, in modo che con tutto il cuore possiamo scegliere il Bene, il sommo Bene, quindi Dio. Quanto più compiamo il bene, tanto più diveniamo liberi.  

(Commento CCC) (CCC 1731) La libertà è il potere, radicato nella ragione e nella volontà, di agire o di non agire, di fare questo o quello, di porre così da se stessi azioni deliberate. Grazie al libero arbitrio ciascuno dispone di sé. La libertà è nell'uomo una forza di crescita e di maturazione nella verità e nella bontà. La libertà raggiunge la sua perfezione quando è ordinata a Dio, nostra beatitudine.
 
(Continua la domanda: Che cos'è la libertà e perché ci è data?)

Nessun commento: