domenica 4 settembre 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 336 - Parte III.



YOUCAT Domanda n. 336 - Parte III. Qual è il rapporto di Gesù con la Legge dell'Antica Alleanza?


(Risposta Youcat – ripetizione) «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento» (Mt 5,17).

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1970) La Legge evangelica implica la scelta decisiva tra “le due vie” [Mt 7,13-14] e mettere in pratica le parole del Signore [Mt 7,21-27]; essa si riassume nella regola d'oro: “Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti” (Mt 7,12) [Lc 6,31]. Tutta la Legge evangelica è racchiusa nel  comandamento nuovo di Gesù (Gv 13,34), di amarci gli uni gli altri come lui ci ha amati [Gv 15,12].    

Per meditare

(Commento Youcat) In quanto ebreo praticante, Gesù visse all'interno delle concezioni e delle esigenze etiche del proprio tempo; ma in una serie di questioni egli si allontanò da un'interpretazione letterale e meramente formale della Legge.

(Commento CCC) (CCC 1971) Al Discorso del Signore sulla montagna è opportuno aggiungere la catechesi morale degli insegnamenti apostolici Rm 12-15; 1Cor 12-13; Col 3-4; Ef 4-5; ecc. Questa dottrina trasmette l'insegnamento del Signore con l'autorità degli Apostoli, particolarmente attraverso l'esposizione delle virtù che derivano dalla fede in Cristo e che sono animate dalla carità, il principale dono dello Spirito Santo. “La carità non abbia finzioni. […] Amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno. […] Siate lieti nella speranza, forti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera, solleciti per le necessità dei fratelli, premurosi nell'ospitalità” (Rm 12,9-13). Questa catechesi ci insegna anche a considerare i casi di coscienza alla luce del nostro rapporto con Cristo e con la Chiesa [Rm 14; 1Cor 5-10]. 

(Continua la domanda: Qual è il rapporto di Gesù con la Legge dell'Antica Alleanza?)

Nessun commento: