domenica 23 ottobre 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 339 - Parte III.



YOUCAT Domanda n. 339 - Parte III. Che cosa fa di noi la Grazia di Dio?


(Risposta Youcat – ripetizione) La grazia di Dio ci inserisce nella vita intima del Dio trino, nello scambio di amore fra Padre, Figlio e Spirito Santo; ci rende capaci di vivere nell'amore di Dio e di comportarci di conseguenza.    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2004) Tra le grazie speciali, è opportuno ricordare le grazie di stato che accompagnano l'esercizio delle responsabilità della vita cristiana e dei ministeri in seno alla Chiesa: “Abbiamo pertanto doni diversi secondo la grazia data a ciascuno di noi. Chi ha il dono della profezia la eserciti secondo la misura della fede; chi ha un ministero attenda al ministero; chi l'insegnamento all'insegnamento; chi l'esortazione all'esortazione. Chi dà, lo faccia con semplicità; chi presiede, lo faccia con diligenza; chi fa opere di misericordia, le compia con gioia (Rm 12,6-8).       

Per meditare

(Commento Youcat) La Grazia ci è inviata dall'alto, e non è spiegabile con cause inerenti al mondo (grazia soprannaturale)- fa di noi - soprattutto con il battesimo - dei figli di Dio ed eredi del cielo (grazia santificante o deificante); ci dona un'inclinazione permanente al bene (grazia abituale). La grazia ci aiuta a riconoscere, a volere e a fare ciò che ci porta al bene, a Dio e al cielo (grazia attuale). La grazia si realizza in maniera particolare nei  Sacramenti, che, per volere del nostro redentore, sono i luoghi per eccellenza dell'incontro con Dio (grazia sacramentale). La grazia si mostra anche in suoi particolari doni conferiti ai cristiani (Carismi) o in forze particolari promesse allo stato coniugale, a quello sacerdotale o per l'appartenenza ad un ordine religioso (grazie di stato).

(Commento CCC) (CCC 2024) La grazia santificante ci rende “graditi a Dio”. I “carismi”, grazie speciali dello Spirito Santo, sono ordinati alla grazia santificante e hanno come fine il bene comune della Chiesa. Dio agisce anche mediante molteplici grazie attuali, che si distinguono dalla grazia abituale, permanente in noi.         

(Prossima domanda: Qual è il rapporto fra la grazia di Dio e la nostra libertà?)

Nessun commento: