lunedì 13 febbraio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 367 – Parte I.



YOUCAT Domanda n. 367 – Parte I. A cosa fa riferimento il quarto comandamento e cosa esige da noi?


(Risposta Youcat) Il quarto comandamento fa riferimento in primo luogo ai nostri genitori in senso biologico, ma anche agli uomini ai quali dobbiamo la vita, il nostro benessere, la sicurezza e la fede.     

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2197) Il quarto comandamento apre la seconda tavola della Legge. Indica l'ordine della carità. Dio ha voluto che, dopo lui, onoriamo i nostri genitori ai quali dobbiamo la vita e che ci hanno trasmesso la conoscenza di Dio. Siamo tenuti ad onorare e rispettare tutti coloro che Dio, per il nostro bene, ha rivestito della sua autorità.

Per meditare

(Commento Youcat) Quello che dobbiamo in primo luogo ai nostri genitori, ovvero amore, gratitudine e rispetto, deve ispirare anche il nostro rapporto con Le persone che ci guidano e che ci sono di aiuto. Ci sono persone che rappresentano un'autorità conferita da Dio, buona e naturale: genitori adottivi, patrigni, parenti più anziani e nonni, educatori, insegnanti, datori di lavoro, capi; è a loro che fa riferimento il quarto comandamento; questo ci rinvia anche ai nostri doveri di cittadini nei confronti dello Stato.

(Commento CCC) (CCC 2196) Rispondendo alla domanda rivoltagli sul primo dei comandamenti, Gesù disse: “Il primo è: "Ascolta, Israele. Il Signore Dio nostro è l'unico Signore; amerai dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza". E il secondo è questo: "Amerai il prossimo tuo come te stesso". Non c'è altro comandamento più importante di questo” (Mc 12,29-31). L'Apostolo san Paolo lo richiama: “Chi ama il suo simile ha adempiuto la legge. Infatti, il precetto: Non commettere adulterio, non uccidere, non rubare, non desiderare e qualsiasi altro comandamento, si riassumono in queste parole: Amerai il prossimo tuo come te stesso. L'amore non fa nessun male al prossimo: pieno compimento della legge è l'amore” (Rm 13,8-10). 

(Continua la domanda: A cosa fa riferimento il quarto comandamento e cosa esige da noi?)  

Nessun commento: