venerdì 17 marzo 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 376 – Parte III.



YOUCAT Domanda n. 376 – Parte III. Quali sono i compiti dei cittadini nei confronti dello Stato?


(Risposta Youcat – ripetizione) Ogni cittadino è tenuto a collaborare con onestà con gli organi dello Stato e a contribuire in sincerità, giustizia, libertà e solidarietà al Bene comune.  

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2241) Le nazioni più ricche sono tenute ad accogliere, nella misura del possibile, lo straniero alla ricerca della sicurezza e delle risorse necessarie alla vita, che non gli è possibile trovare nel proprio paese di origine. I pubblici poteri avranno cura che venga rispettato il diritto naturale, che pone l'ospite sotto la protezione di coloro che lo accolgono. Le autorità politiche, in vista del bene comune, di cui sono responsabili, possono subordinare l'esercizio del diritto di immigrazione a diverse condizioni giuridiche, in particolare al rispetto dei doveri dei migranti nei confronti del paese che li accoglie. L'immigrato è tenuto a rispettare con riconoscenza il patrimonio materiale e spirituale del paese che lo ospita, ad obbedire alle sue leggi, a contribuire ai suoi oneri.     

Per meditare

(Commento Youcat) Anche un cristiano deve amare la propria patria, difenderla in vari modi in caso di necessità e mettersi volentieri a servizio delle istituzioni pubbliche; deve esercitare il diritto di voto attivo e passivo e non sottrarsi ad una giusta tassazione. Tuttavia il singolo cittadino resta all'interno dello Stato un'entità libera e dotata dei fondamentali diritti elementari; ha diritto alla critica costruttiva allo Stato e ai suoi organi. Lo Stato esiste per le persone singole, e non le persone per lo Stato.

(Commento CCC) (CCC 2243) La resistenza all'oppressione del potere politico non ricorrerà legittimamente alle armi, salvo quando sussistano tutte insieme le seguenti condizioni: 1. in caso di violazioni certe, gravi e prolungate dei diritti fondamentali; 2. dopo che si siano tentate tutte le altre vie; 3. senza che si provochino disordini peggiori; 4. qualora vi sia una fondata speranza di successo; 5. se è impossibile intravedere ragionevolmente soluzioni migliori. 

(Continua la domanda: Quali sono i compiti dei cittadini nei confronti dello Stato?)

Nessun commento: