venerdì 7 luglio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 424



YOUCAT Domanda n. 424 - Parte I. Che cos'è l'adulterio? Va bene il divorzio?


(Risposta Youcat) L'adulterio avviene quando due partner, uno dei quali almeno è sposato, hanno rapporti sessuali; è il tradimento fondamentale ai danni dell'amore, la rottura di un patto sancito da Dio e un'ingiustizia nei confronti del prossimo. Gesù stesso ha espressamente affermato l'indissolubilità del matrimonio: «Dunque l'uomo non divida quello che Dio ha congiunto» (Mc 10, 9). Richiamandosi alla volontà originaria del Creatore, Gesù ha con queste parole abolito la pratica del ripudio, tollerata durante l'Antica Alleanza.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2353) La fornicazione è l'unione carnale tra un uomo e una donna liberi, al di fuori del matrimonio. Essa è gravemente contraria alla dignità delle persone e della sessualità umana naturalmente ordinata sia al bene degli sposi, sia alla generazione e all'educazione dei figli. Inoltre è un grave scandalo quando vi sia corruzione dei giovani. 2353

Per meditare

(Commento Youcat) La promessa incoraggiante di questo annunzio di Gesù è: «Come figli del Padre vostro celeste avete la capacità di amare per tutta la vita!». E tuttavia non è facile rimanere fedeli per tutta la vita al proprio partner, e non si possono condannare le persone che vedono fallire il loro matrimonio; e tuttavia i cristiani che chiedono la separazione a cuor leggero commettono una colpa contro l'amore di Dio che diviene visibile nel matrimonio; commettono una colpa anche contro il partner che abbandonano e contro i figli che lasciano. Tuttavia un coniuge fedele può abbandonare il tetto coniugale se una situazione matrimoniale diventa veramente insostenibile; per evitare episodi di violenza può essere necessaria anche la separazione civile. In casi motivati la Chiesa può verificare la validità dell'unione con un processo di nullità del matrimonio.

(Commento CCC) (CCC 2364) La coppia coniugale forma una “intima comunità di vita e di amore [che], fondata dal Creatore e strutturata con leggi proprie, è stabilita dal patto coniugale, vale a dire dall'irrevocabile consenso personale” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 48]. Gli sposi si donano definitivamente e totalmente l'uno all'altro. Non sono più due, ma ormai formano una carne sola. L'alleanza stipulata liberamente dai coniugi impone loro l'obbligo di conservarne l'unità e l'indissolubilità [CIC canone 1056]. “L'uomo […] non separi ciò che Dio ha congiunto” (Mc 10,9) [Mt 19,1-12; 1Cor 7,10-11]. 

(Continua la domanda: Che cos'è l'adulterio? Va bene il divorzio?)