venerdì 21 luglio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 431



YOUCAT Domanda n. 431 - Si può fare ricorso a trucchi per evadere il fisco?


(Risposta Youcat) La furberia con cui eludere sistemi fiscali complessi non è ammissibile; l'elusione e la frode fiscali sono immorali, come anche la falsificazione e l'occultamento di fatti praticati per sottrarsi ad una giusta contribuzione fiscale.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2409) Ogni modo di prendere e di tenere ingiustamente i beni del prossimo, anche se non è in contrasto con le disposizioni della legge civile, è contrario al settimo comandamento. Così, tenere deliberatamente cose avute in prestito o oggetti smarriti; commettere frode nel commercio [Dt 25,13-16]; pagare salari ingiusti [Dt 24,14-15; Gc 5,4]; alzare i prezzi, speculando sull'ignoranza o sul bisogno altrui [Am 8,4-6]. Sono pure moralmente illeciti: la speculazione, con la quale si agisce per far artificiosamente variare la stima dei beni, in vista di trarne un vantaggio a danno di altri; la corruzione, con la quale si svia il giudizio di coloro che devono prendere decisioni in base al diritto; l'appropriazione e l'uso privato dei beni sociali di un'impresa; i lavori eseguiti male, la frode fiscale, la contraffazione di assegni e di fatture, le spese eccessive, lo sperpero. Arrecare volontariamente un danno alle proprietà private o pubbliche è contrario alla legge morale ed esige il risarcimento.

Per meditare

(Commento Youcat) Con una contribuzione fiscale proporzionata alle loro capacità i cittadini contribuiscono a che lo Stato possa svolgere i propri compiti; per questo la frode fiscale non è un peccato veniale; Le tasse devono però essere giuste e proporzionate, e devono essere regolate in maniera legale.

(Commento CCC) (CCC 1867) La tradizione catechistica ricorda pure che esistono “peccati che gridano verso il cielo”. Gridano verso il cielo: il sangue di Abele [Gen 4,10]; il peccato dei Sodomiti [Gen 18,20; 19,13]; il lamento del popolo oppresso in Egitto [Es 3,7-10]; il lamento del forestiero, della vedova e dell'orfano [Es 22,20-22]; l'ingiustizia verso il salariato [Dt 24,14-15; Gc 5,4]. 

(Prossima domanda: Può un cristiano giocare in borsa o su internet?)

Nessun commento: