lunedì 24 luglio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 432



YOUCAT Domanda n. 432 - Può un cristiano giocare in borsa o su internet?


(Risposta Youcat) Un cristiano può giocare in borsa o su internet, con denaro proprio o affidatogli da altri, finché la cosa resta nel normale ambito delle regole della finanza e non contraddice altre regole morali.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2426) Lo sviluppo delle attività economiche e l'aumento della produzione sono destinati a soddisfare i bisogni degli esseri umani. La vita economica non mira solo ad accrescere la produzione dei beni e ad aumentare il profitto o la potenza; essa è prima di tutto ordinata al servizio delle persone, dell'uomo nella sua integralità e di tutta la comunità umana. Realizzata secondo i propri metodi, l'attività economica deve essere esercitata nell'ambito dell'ordine morale, nel rispetto della giustizia sociale, in modo che risponda al disegno di Dio sull'uomo [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 64].

Per meditare

(Commento Youcat) La speculazione in borsa diventa immorale nel momento in cui si fa ricorso a mezzi disonesti (ad esempio insider trading); quando con il gioco si mettono a repentaglio, invece di renderli più sicuri, i mezzi di sussistenza propri o altrui; quando ad esempio il gioco d'azzardo acquista le caratteristiche di una mania.

(Commento CCC) (CCC 2454) Ogni modo di prendere ed usare ingiustamente i beni altrui è contrario al settimo comandamento. L'ingiustizia commessa esige riparazione. La giustizia commutativa esige la restituzione di ciò che si è si è rubato.

(Prossima domanda: Come dobbiamo comportarci con la proprietà altrui?)