mercoledì 30 settembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 186 - Parte II.



YOUCAT Domanda n. 186 - Parte II. Che cos’è l’anno liturgico (o ecclesiastico)?


(Risposta Youcat ripetizione) L’anno liturgico o anno ecclesiastico è la sovrapposizione dei misteri della vita di Cristo (dall’Incarnazione fino al suo ritorno nella gloria) al corso normale dell’anno. L’anno liturgico comincia con l’Avvento, con il tempo cioè dell’attesa del Signore, tocca il suo primo vertice durante il ciclo delle festività natalizie e il suo secondo ancor più importante vertice nella festa pasquale della passione redentrice, della morte e della risurrezione di Cristo. Il tempo pasquale termina con la festa di Pentecoste, l’effusione dello Spirito Santo sulla Chiesa. Punteggiano l’anno liturgico le feste mariane e le feste dei santi, nelle quali la Chiesa loda la grazia di Dio che ha guidato gli uomini fino alla santità.    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1170) Nel Concilio di Nicea (anno 325) tutte le Chiese si sono accordate perché la Pasqua cristiana sia celebrata la domenica che segue il plenilunio (14 Nisan) dopo l'equinozio di primavera. A causa dei diversi metodi utilizzati per calcolare il giorno 14 del mese di Nisan, il giorno di Pasqua non sempre ricorre contemporaneamente nelle Chiese occidentali e orientali. Perciò esse cercano oggi un accordo per ritornare a celebrare alla stessa data il giorno della risurrezione del Signore. 

Per meditare

(Commento CCC) (CCC 1171) L'anno liturgico è il dispiegarsi dei diversi aspetti dell'unico mistero pasquale. Questo è vero soprattutto per il ciclo delle feste relative al mistero dell'incarnazione (Annunciazione, Natale, Epifania) le quali fanno memoria degli inizi della nostra salvezza e ci comunicano le primizie del mistero di Pasqua. (Continua)

(Continua la domanda: Che cos’è l’anno liturgico (o ecclesiastico) ?)