giovedì 29 ottobre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 195 - Parte VII.



YOUCAT Domanda n. 195 - Parte VII. Come viene amministrato il battesimo?


(Risposta Youcat ripetizione) La forma classica dell’amministrazione del battesimo è la triplice immersione del battezzando nell’acqua; ma nella maggior parte dei casi viene versata per tre volte dell’acqua sul capo del battezzando, e chi amministra il battesimo dice: «Io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo».    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1243) La veste bianca significa che il battezzato si è rivestito di Cristo (Gal 3,27), che egli è risorto con Cristo. La candela, accesa al cero pasquale, significa che Cristo ha illuminato il neofita. In Cristo i battezzati sono “la luce del mondo” (Mt 5,14) [Fil 2,15]. Il nuovo battezzato è ora figlio di Dio nel Figlio unigenito. Può dire la preghiera dei figli di Dio: il Padre nostro

Per meditare

(Commento Youcat) L’acqua è simbolo della purificazione e di una nuova vita, cosa che viene espressa già nel battesimo penitenziale di Giovanni il Battista. Il battesimo che viene amministrato con l’acqua «nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo» è ben più di un segno di conversione e di penitenza, è una nuova vita in Cristo. Per questo si aggiungono anche i tre segni dell’unzione, della veste bianca e della candela battesimale.  

(Commento CCC) (CCC 1244a) La prima Comunione eucaristica. Divenuto figlio di Dio, rivestito dell'abito nuziale, il neofita è ammesso “al banchetto delle nozze dell'Agnello” e riceve il nutrimento della vita nuova, il Corpo e il Sangue di Cristo. Le Chiese Orientali conservano una viva coscienza dell'unità dell'iniziazione cristiana amministrando la santa Comunione a tutti i neo-battezzati e confermati, anche ai bambini piccoli, ricordando la parola del Signore: “Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite” (Mc 10,14). (Continua)

(Continua la domanda: Come viene amministrato il battesimo?)

Nessun commento: