domenica 29 novembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 208



YOUCAT Domanda n. - 208 Che cos’è la santa Eucaristia?



(Risposta Youcat) La santa Eucaristia è il Sacramento in cui Gesù Cristo dona il suo corpo e il suo sangue – ovvero se stesso – per noi, perché anche noi ci doniamo a lui nell’amore e ci uniamo a lui nella santa – comunione. A questo modo ci uniamo all’unico corpo di Cristo, la Chiesa.   

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1322) La santa Eucaristia completa l'iniziazione cristiana. Coloro che sono stati elevati alla dignità del sacerdozio regale per mezzo del Battesimo e sono stati conformati più profondamente a Cristo mediante la Confermazione, attraverso l'Eucaristia partecipano con tutta la comunità allo stesso sacrificio del Signore. (CCC 1323) “Il nostro Salvatore nell'ultima Cena, la notte in cui veniva tradito, istituì il sacrificio eucaristico del suo Corpo e del suo Sangue, col quale perpetuare nei secoli, fino al suo ritorno, il sacrificio della croce, e per affidare così alla sua diletta Sposa, la Chiesa, il memoriale della sua morte e risurrezione: sacramento di pietà, segno di unità, vincolo di carità, convito pasquale, nel quale si riceve Cristo, l'anima viene ricolmata di grazia e viene dato il pegno della gloria futura” [Conc. Ecum. Vat. II, Sacrosanctum concilium, 47].   

Per meditare

(Commento Youcat) Dopo il battesimo e la  Confermazione, l’Eucaristia è il terzo sacramento di iniziazione della Chiesa cattolica; è il fulcro di tutti questi Sacramenti, poiché il sacrificio di Gesù sulla croce diviene in esso presente in maniera misteriosa e incruenta. La celebrazione dell’Eucaristia è quindi «la sorgente e il vertice di tutta la vita cristiana» (Concilio Vaticano II, LG 11); è il punto a cui tutto converge, e non c’è traguardo più grande da raggiungere dell’Eucaristia. Quando mangiamo il pane spezzato ci uniamo con l’amore di Gesù che ha offerto il proprio corpo sul legno della croce; quando beviamo dal calice ci uniamo con colui che nel suo offrirsi per noi ha anche versato il proprio sangue. Questo rito non è stato inventato da noi uomini; fu Gesù stesso a festeggiare l’ultima cena con i discepoli in previsione della propria morte; si donò loro sotto i segni del pane e del vino e li incaricò di celebrare l’Eucaristia anche dopo la propria morte. «Fate questo in memoria di me» (2 Cor 11, 24).   

(Commento CCC) (CCC 1324) L'Eucaristia è “fonte e culmine di tutta la vita cristiana” [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 11]. “Tutti i sacramenti, come pure tutti i ministeri ecclesiastici e le opere di apostolato, sono strettamente uniti alla sacra Eucaristia e ad essa sono ordinati. Infatti, nella Santissima Eucaristia è racchiuso tutto il bene spirituale della Chiesa, cioè lo stesso Cristo, nostra Pasqua” [Id., Presbyterorum ordinis, 5]. (CCC 1409) L'Eucaristia è il memoriale della pasqua di Cristo, cioè dell'opera della salvezza compiuta per mezzo della vita, della morte e della risurrezione di Cristo, opera che viene resa presente dall'azione liturgica.

(Prossima domanda: Quando Cristo ha istituito l’Eucaristia?)

Nessun commento: