sabato 5 dicembre 2015

Commento CCC a YouCat Domanda n. 212 – Parte II.



YOUCAT Domanda n. 212 - Parte II. Con quali nomi si indica la cena di Gesù con noi, e cosa significano?


(Risposta Youcat - ripetizione)  Diversi nomi indicano questo insondabile mistero: santo sacrificio – santa Messa – sacrificio della Messa – cena del Signore – frazione del pane – assemblea eucaristica – memoriale della passione – morte e risurrezione – santa e divina liturgia – santi misteri – santa Comunione.     

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1330) Memoriale della passione e della risurrezione del Signore. Santo sacrificio, perché attualizza l'unico sacrificio di Cristo Salvatore e comprende anche l'offerta della Chiesa; o ancora santo sacrificio della Messa, “sacrificio di lode” (Eb 13,15; cf. Sal 116,13.17), sacrificio spirituale [1Pt 2,5], sacrificio puro [Ml 1,11] e santo, poiché porta a compimento e supera tutti i sacrifici dell'Antica Alleanza. Santa e divina liturgia, perché tutta la liturgia della Chiesa trova il suo centro e la sua più densa espressione nella celebrazione di questo sacramento; è nello stesso senso che lo si chiama pure celebrazione dei santi misteri. Si parla anche del Santissimo Sacramento, in quanto costituisce il Sacramento dei sacramenti. Con questo nome si indicano le specie eucaristiche conservate nel tabernacolo.  

Per meditare

(Commento Youcat b) Assemblea eucaristica: la celebrazione della cena del Signore è anche una riunione di «rendimento di grazie» in cui la  Chiesa trova la sua espressione visibile. Memoriale della passione, morte e risurrezione: durante la celebrazione eucaristica la comunità non celebra se stessa, ma scopre e celebra in maniera sempre nuova la presenza del passaggio salvifico di Cristo attraverso la sofferenza e la morte alla vita.  Santa e divina liturgia, santi misteri: durante la celebrazione eucaristica la Chiesa celeste e quella terrena si uniscono in un’unica festa. Poiché i doni eucaristici, nei quali Cristo è presente, sono in certo qual modo la cosa più santa del mondo, si parla anche di «Santissimo». Santa comunione: poiché nella santa Messa ci uniamo con Cristo e tramite lui ci uniamo tra noi, si parla di «santa Comunione» (communio = comunità).

(Commento CCC) (CCC 1331) Comunione, perché, mediante questo sacramento, ci uniamo a Cristo, il quale ci rende partecipi del suo Corpo e del suo Sangue per formare un solo corpo [1Cor 10,16-17]; viene inoltre chiamato le cose sante (“ta hagia; sancta”) [Cf Constitutiones apostolicae, 8, 13, 12; Didaché, 9, 5; 10, 6] - è il significato originale dell'espressione “comunione dei santi” di cui parla il Simbolo degli Apostoli - pane degli angeli, pane del cielo, farmaco d'immortalità [Sant'Ignazio di Antiochia, Epistula ad Ephesios, 20, 2], viatico… (CCC 1332) Santa Messa, perché la liturgia, nella quale si è compiuto il mistero della salvezza, si conclude con l'invio dei fedeli (“missio”) affinché compiano la volontà di Dio nella loro vita quotidiana. (Fine)

(Prossima domanda: Quali sono gli elementi costitutivi della Messa?)

Nessun commento: