domenica 3 aprile 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 264


YOUCAT Domanda n. 264 - Che cosa minaccia i matrimoni?
(Risposta Youcat) Quello che minaccia veramente i matrimoni è il peccato; quello che li rinnova è il perdono; quello che li rende forti è la preghiera e la fiducia nella presenza di Dio.    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1606) Ogni uomo fa l'esperienza del male, attorno a sé e in se stesso. Questa esperienza si fa sentire anche nelle relazioni fra l'uomo e la donna. Da sempre la loro unione è stata minacciata dalla discordia, dallo spirito di dominio, dall'infedeltà, dalla gelosia e da conflitti che possono arrivare fino all'odio e alla rottura. Questo disordine può manifestarsi in modo più o meno acuto, e può essere più o meno superato, secondo le culture, le epoche, gli individui, ma sembra proprio avere un carattere universale. (CCC 1607) Secondo la fede, questo disordine che noi constatiamo con dolore, non deriva dalla natura dell'uomo e della donna, né dalla natura delle loro relazioni, ma dal peccato. Rottura con Dio, il primo peccato ha come prima conseguenza la rottura della comunione originale dell'uomo e della donna. Le loro relazioni sono distorte da accuse reciproche [Gen 3,12]; la loro mutua attrattiva, dono proprio del Creatore [Gen 2,22], si cambia in rapporti di dominio e di bramosia [Gen 3,16]; la splendida vocazione dell'uomo e della donna ad essere fecondi, a moltiplicarsi e a soggiogare la terra [Gen 1,28] è gravata dai dolori del parto e dalle fatiche del lavoro [Gen 3,16-19]. 

Per meditare

(Commento Youcat) Il conflitto fra uomini e donne, che talvolta all'interno dei matrimonio giunge fino all'odio reciproco, non è un segno dell'inconciliabilità dei sessi; non esiste una predisposizione genetica all'infedeltà, e neppure un ostacolo psicologico per relazioni destinate a durare tutta la vita. Molte coppie sono invece minacciate dalia scarsa cultura del dialogo e da scarso rispetto reciproco, cui si aggiungono spesso anche problemi economici o sociali. Ma il fattore decisivo è la realtà del peccato: gelosia, ricerca del predominio, litigiosità, avidità, infedeltà e altre forze distruttive. Per questo motivo il perdono e la riconciliazione, anche nella confessione, sono elementi essenziali in ogni coppia.

(Commento CCC) (CCC 1608) Tuttavia, anche se gravemente sconvolto, l'ordine della creazione permane. Per guarire le ferite del peccato, l'uomo e la donna hanno bisogno dell'aiuto della grazia che Dio, nella sua infinita misericordia, non ha loro mai rifiutato [Gen 3,21]. Senza questo aiuto l'uomo e la donna non possono giungere a realizzare l'unione delle loro vite, in vista della quale Dio li ha creati “da principio”. 

(Prossima domanda: Tutti gli uomini sono chiamati al matrimonio?)

Nessun commento: