giovedì 19 maggio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 290




YOUCAT Domanda n. 290 - Parte I. In che modo Dio ci aiuta a diventare uomini liberi?


(Risposta Youcat) Cristo vuole che siamo «liberati per la libertà» (Gal 5,1) e che siamo capaci di amore fraterno. Per questo egli ci invia lo Spirito Santo, che ci rende liberi e indipendenti dai poteri del mondo e che ci dona la forza per una vita di amore e di responsabilità.   

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1748) “Cristo ci ha liberati perché restassimo liberi” (Gal 5,1). (CCC 1739) Libertà e peccato. La libertà dell'uomo è finita e fallibile. Di fatto, l'uomo ha sbagliato. Liberamente ha peccato. Rifiutando il disegno d'amore di Dio, si è ingannato da sé; è divenuto schiavo del peccato. Questa prima alienazione ne ha generate molte altre. La storia dell'umanità, a partire dalle origini, sta a testimoniare le sventure e le oppressioni nate dal cuore dell'uomo, in conseguenza di un cattivo uso della libertà. 

Per meditare

(Commento Youcat) Quanto più pecchiamo, tanto più pensiamo a noi stessi e tanto peggio riusciamo a conservare la nostra libertà; in stato di peccato perdiamo anche La capacità di compiere il bene e di vivere l'amore. Lo Spirito Santo, che è stato riversato nel nostro intimo, ci dona un cuore pieno di amore nei confronti di Dio e degli uomini; Lo percepiamo come La forza che ci guida alla libertà interiore, che ci apre all'amore e, giorno dopo giorno, fa di noi strumenti sempre migliori perii bene e per l'amore.

(Commento CCC) (CCC 1740) Minacce per la libertà. L'esercizio della libertà non implica il diritto di dire e di fare qualsiasi cosa. E' falso pretendere che l'uomo, soggetto della libertà, sia un “individuo sufficiente a se stesso ed avente come fine il soddisfacimento del proprio interesse nel godimento dei beni terrestri” [Congregazione per la Dottrina della Fede, Istr. Libertatis conscientia, 13]. Peraltro, le condizioni d'ordine economico e sociale, politico e culturale richieste per un retto esercizio della libertà troppo spesso sono misconosciute e violate. Queste situazioni di accecamento e di ingiustizia gravano sulla vita morale ed inducono tanto i forti quanto i deboli nella tentazione di peccare contro la carità. Allontanandosi dalla legge morale, l'uomo attenta alla propria libertà, si fa schiavo di se stesso, spezza la fraternità coi suoi simili e si ribella contro la volontà divina.   
 
(Continua la domanda: In che modo Dio ci aiuta a diventare uomini liberi?)

Nessun commento: