venerdì 27 maggio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 293



YOUCAT Domanda n. 293 - Parte II. Perché Dio ci ha dato le passioni?


(Risposta Youcat – ripetizione) Le passioni esistono perché, tramite forti emozioni e chiare percezioni, per mezzo del giusto siamo attratti dal bene e respinti dal male.   

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1765) Le passioni sono molte. Quella fondamentale è l'amore provocato dall'attrattiva del bene. L'amore suscita il desiderio del bene che non si ha e la speranza di conseguirlo. Questo movimento ha il suo termine nel piacere e nella gioia del bene posseduto. Il timore del male causa l'odio, l'avversione e lo spavento del male futuro. Questo movimento finisce nella tristezza del male presente o nella collera che vi si oppone.     

Per meditare

(Commento Youcat) Dio ha creato l'uomo capace di amare o di odiare, di desiderare o rispettare determinate cose, in modo che venga attratto da certe e che ne tema altre, che possa provare gioia piena, tristezza completa o ira. Nel profondo del suo cuore, l'uomo ama sempre il bene e odia il male - o almeno quello che crede tale.  

(Commento CCC) (CCC 1766) “Amare è volere il bene di qualcuno” [San Tommaso d'Aquino, Summa theologiae, I-II, 26, 4]. Qualsiasi altro affetto ha la sua sorgente in questo moto originario del cuore dell'uomo verso il bene. Non si ama che il bene [Sant'Agostino, De Trinitate, 8, 3, 4: PL 42, 949]. “Le passioni sono cattive se l'amore è cattivo, buone se l'amore è buono” [Sant'Agostino, De civitate Dei, 14, 7: PL 41, 410]. 
 
(Prossima domanda: Si è peccatori quando si provano in sé forti passioni?)

Nessun commento: