venerdì 22 luglio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 319



YOUCAT Domanda n. 319 - Siamo responsabili dei peccati di altre persone?


(Risposta Youcat) No, non siamo responsabili dei peccati di altre persone, a meno che non le abbiamo indotte al peccato, che abbiamo collaborato con esse, che abbiamo incoraggiato qualcuno al peccato o che abbiamo omesso di ammonirlo o di aiutarlo a tempo opportuno.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1868) Il peccato è un atto personale. Inoltre, abbiamo una responsabilità nei peccati commessi dagli altri, quando vi cooperiamo: - prendendovi parte direttamente e volontariamente; - comandandoli, consigliandoli, lodandoli o approvandoli; - non denunciandoli o non impedendoli, quando si è tenuti a farlo; - proteggendo coloro che commettono il male. 

Per meditare

(Commento CCC) (CCC 1736) Ogni atto voluto direttamente è da imputarsi a chi lo compie: Il Signore infatti chiede ad Adamo dopo il peccato nel giardino: “Che hai fatto?” (Gen 3,13). Così pure a Caino [Gen 4,10]. Altrettanto fa il profeta Natan con il re Davide dopo l'adulterio commesso con la moglie di Uria e l'assassinio di quest'ultimo [2Sam 12,7-15]. Un'azione può essere indirettamente volontaria quando è conseguenza di una negligenza riguardo a ciò che si sarebbe dovuto conoscere o fare, per esempio un incidente provocato da una ignoranza del codice stradale.

(Prossima domanda: Esistono strutture di peccato?)

Nessun commento: