mercoledì 27 luglio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 323 - Parte I.



YOUCAT Domanda n. 323 - Parte I. Come può il singolo essere integrato in una società in modo da restare libero?


(Risposta Youcat) Il singolo può trovare la sua libertà nella società quando viene rispettato il principio di sussidiarietà.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1883) La socializzazione presenta anche dei pericoli. Un intervento troppo spinto dello Stato può minacciare la libertà e l'iniziativa personali. La dottrina della Chiesa ha elaborato il principio detto di sussidiarietà. Secondo tale principio, “una società di ordine superiore non deve interferire nella vita interna di una società di ordine inferiore, privandola delle sue competenze, ma deve piuttosto sostenerla in caso di necessità e aiutarla a coordinare la sua azione con quella delle altre componenti sociali, in vista del bene comune” [Giovanni Paolo II, Lett. enc. Centesimus annus, 48; cf Pio XI, Lett. enc. Quadragesimo anno].      

 Per meditare

(Commento Youcat)Il principio di sussidiarietà elaborato dalla Dottrina sociale cattolica afferma che non può essere sottratto al singolo da un'istanza superiore ciò che il singolo può operare per sé o con le proprie forze. Un'istituzione sociale sovraordinata non può farsi carico dei compiti di un'entità sottoordinata privandola di ciò che le compete; scopo di questa istituzione sovraordinata è di intervenire in maniera sussidiaria (e quindi affiancandosi) laddove il singolo o istituzioni più particolari non sono all'altezza di un determinato incarico.

(Commento CCC) (CCC 1894) Secondo il principio di sussidiarietà, né lo Stato né alcuna società più grande devono sostituirsi all'iniziativa e alla responsabilità delle persone e dei corpi intermedi.     

(Continua la domanda: Come può il singolo essere integrato in una società in modo da restare libero?)