giovedì 28 luglio 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 323 - Parte II.




YOUCAT Domanda n. 323 - Parte II. Come può il singolo essere integrato in una società in modo da restare libero?


(Risposta Youcat – ripetizione) Il singolo può trovare la sua libertà nella società quando viene rispettato il principio di sussidiarietà.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1884) Dio non ha voluto riservare solo a sé l'esercizio di tutti i poteri. Egli assegna ad ogni creatura le funzioni che essa è in grado di esercitare, secondo le capacità proprie della sua natura. Questo modo di governare deve essere imitato nella vita sociale. Il comportamento di Dio nel governo del mondo, che testimonia un profondissimo rispetto per la libertà umana, dovrebbe ispirare la saggezza di coloro che governano le comunità umane. Costoro devono comportarsi come ministri della provvidenza divina.       

 Per meditare

(Commento Youcat)Il principio di sussidiarietà elaborato dalla Dottrina sociale cattolica afferma che non può essere sottratto al singolo da un'istanza superiore ciò che il singolo può operare per sé o con le proprie forze. Un'istituzione sociale sovraordinata non può farsi carico dei compiti di un'entità sottoordinata privandola di ciò che le compete; scopo di questa istituzione sovraordinata è di intervenire in maniera sussidiaria (e quindi affiancandosi) laddove il singolo o istituzioni più particolari non sono all'altezza di un determinato incarico.

(Commento CCC) (CCC 1885) Il principio di sussidiarietà si oppone a tutte le forme di collettivismo. Esso precisa i limiti dell'intervento dello Stato. Mira ad armonizzare i rapporti tra gli individui e le società. Tende ad instaurare un autentico ordine internazionale.        

(Prossima domanda: Su quali principi si basa una società?)