sabato 13 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 328 - Parte III.




YOUCAT Domanda n. 328 - Parte III. Qual è il contributo che il singolo può apportare al bene comune?


(Risposta Youcat – ripetizione) Lavorare per il Bene comune significa assumersi la responsabilità degli altri.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1917) Spetta a coloro che sono investiti di autorità consolidare i valori che attirano la fiducia dei membri del gruppo e li stimolano a mettersi al servizio dei loro simili. La partecipazione ha inizio dall'educazione e dalla cultura. “Legittimamente si può pensare che il futuro dell'umanità sia riposto nelle mani di coloro che sono capaci di trasmettere alle generazioni di domani ragioni di vita e di speranza” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 31].  

Per meditare

(Commento Youcat)Il Bene comune deve essere la cosa di tutti. Questo avviene in primo luogo quando gli uomini si impegnano e si assumono delle reponsabilità nel loro ambiente sociale - nella famiglia, nel vicinato, sul lavoro; è importante anche prendere parte alle responsabilità sociali e politiche. Chi però si assume una responsabilità esercita un potere ed è sempre esposto al rischio di abusare del proprio potere; per questo motivo chiunque abbia delle responsabilità è chiamato ad un costante processo di conversione per prendersi costantemente cura degli altri con giustizia e amore.

(Commento CCC) (CCC 1818) La virtù della speranza risponde all'aspirazione alla felicità, che Dio ha posto nel cuore di ogni uomo; essa assume le attese che ispirano le attività degli uomini; le purifica per ordinarle al regno dei cieli; salvaguarda dallo scoraggiamento; sostiene in tutti i momenti di abbandono; dilata il cuore nell'attesa della beatitudine eterna. Lo slancio della speranza preserva dall'egoismo e conduce alla gioia della carità.

(Prossima domanda: Come si realizza la giustizia sociale all'interno di una comunità?)

Nessun commento: