domenica 14 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 329 - Parte I.



YOUCAT Domanda n. 329 - Parte I. Come si realizza la giustizia sociale all'interno di una comunità?


(Risposta Youcat) La giustizia sociale si ha quando viene rispettata l'irrinunciabile dignità di ogni singolo uomo e vengono conservati ed esercitati senza limitazioni i diritti che ne derivano; rientra in questo anche il diritto alla partecipazione attiva alla vita politica, economica e culturale della società.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC)  (CCC 1828) La pratica della vita morale animata dalla carità dà al cristiano la libertà spirituale dei figli di Dio. Egli non sta davanti a Dio come uno schiavo, nel timore servile, né come il mercenario in cerca del salario, ma come un figlio che corrisponde all'amore di colui che “ci ha amati per primo” (1Gv 4,19): “O ci allontaniamo dal male per timore del castigo e siamo nella disposizione dello schiavo. O ci lasciamo prendere dall'attrattiva della ricompensa e siamo simili ai mercenari. Oppure è per il bene in se stesso e per l'amore di colui che comanda che noi obbediamo […] e allora siamo nella disposizione dei figli” [San Basilio Magno, Regulae fusius tractatae, prol. 3: PG 31, 896].     

Per meditare

(Commento Youcat) La base di ogni giustizia è il rispetto della dignità dell'uomo «la cui difesa e promozione ci sono state affidate dal Creatore, e di cui sono rigorosamente e responsabilmente debitori gli uomini e le donne in ogni congiuntura della storia» (Giovanni Paolo II, Sollicitudo rei socialis, del 1987). Immediata conseguenza della dignità umana sono i diritti umani, che nessuno Stato può abolire o alterare; gli Stati e le autorità che calpestano questi diritti sono regimi ingiusti e perdono la loro autorevolezza. Una società giunge alla sua perfezione non con le leggi, ma con l'amore del prossimo, che considera «tutti coloro che ci sono prossimi come un altro io» (GS 27, 1).     

(Commento CCC) (CCC 1943) La società assicura la giustizia sociale realizzando le condizioni che permettono alle associazioni e agli individui di ottenere ciò a cui hanno diritto.  (CCC 1944) Il rispetto della persona umana conduce a considerare l'altro come “un altro se stesso”. Esso comporta il rispetto dei diritti fondamentali che derivano dall'intrinseca dignità della persona.   
(Continua la domanda: Come si realizza la giustizia sociale all'interno di una comunità?)

Nessun commento: