mercoledì 31 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 334 - Parte II.




YOUCAT Domanda n. 334 - Parte II. Qual è il rapporto fra la «legge morale naturale» e la Legge dell'Antica Alleanza?


(Risposta Youcat – ripetizione) La Legge dell'Antica Alleanza esprime delle verità che sono naturalmente comprensibili per la ragione, e che tuttavia ora possono essere affermate e credute come legge divina.        

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1963) Secondo la tradizione cristiana, la Legge santa [Rm 7,12], spirituale [Rm 7,14] e buona [Rm 7,16], è ancora imperfetta. Come un pedagogo [Gal 3,24] essa indica ciò che si deve fare, ma da sé non dà la forza, la grazia dello Spirito per osservarla. A causa del peccato che non può togliere, essa rimane una legge di schiavitù. Secondo san Paolo, essa ha particolarmente la funzione di denunciare e di manifestare il peccato che nel cuore dell'uomo forma una “legge di concupiscenza” [Rm 7]. Tuttavia la Legge rimane la prima tappa sul cammino del Regno. Essa prepara e dispone il popolo eletto e ogni cristiano alla conversione e alla fede nel Dio Salvatore. Dà un insegnamento che rimane per sempre, come Parola di Dio.     

Per meditare

(Commento CCC) (CCC 1981) La Legge di Mosè comprende molte verità naturalmente accessibili alla ragione. Dio le ha rivelate perché gli uomini non riuscivano a leggerle nel loro cuore.  

(Prossima domanda: Qual è il significato della Legge dell'Antico Testamento?)

Nessun commento: