martedì 6 settembre 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 336 - Parte V.



YOUCAT Domanda n. 336 - Parte V. Qual è il rapporto di Gesù con la Legge dell'Antica Alleanza?


(Risposta Youcat – ripetizione) «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento» (Mt 5,17).    

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1983) La Legge nuova è la grazia dello Spirito Santo ricevuta mediante la fede in Cristo, che opera attraverso la carità. Trova la sua principale espressione nel discorso del Signore sulla montagna e si serve dei sacramenti per comunicarci la grazia. (CCC 1984) La Legge evangelica dà compimento, supera e porta alla perfezione la Legge antica: le sue promesse attraverso le beatitudini del regno dei cieli e i suoi comandamenti attraverso la trasformazione della radice delle azioni, cioè il cuore.  (CCC 1985) La Legge nuova è una legge d'amore, una legge di grazia, una legge di libertà.     

Per meditare

(Commento Youcat) In quanto ebreo praticante, Gesù visse all'interno delle concezioni e delle esigenze etiche del proprio tempo; ma in una serie di questioni egli si allontanò da un'interpretazione letterale e meramente formale della Legge.

(Commento CCC) (CCC 1965) La nuova Legge o Legge evangelica è la perfezione quaggiù della legge divina, naturale e rivelata. E' opera di Cristo e trova la sua espressione particolarmente nel discorso della montagna; è anche opera dello Spirito Santo e, per mezzo di lui, diventa la legge interiore della carità: “Io stipulerò con la casa d'Israele […] un'alleanza nuova. […] Porrò le mie leggi nella loro mente e le imprimerò nei loro cuori; sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo” (Eb 8,8.10; cf. Ger 31,31-34).    

(Prossima domanda: Come avviene la nostra redenzione?)