lunedì 12 settembre 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 338 - Parte I.



YOUCAT Domanda n. 338 Parte I. - Che cos'è la Grazia?


(Risposta Youcat) Con Grazia intendiamo il dono di amore di Dio per noi, la sua bontà che ci viene in soccorso e la forza che da lui deriva; con la sua morte e risurrezione Dio ci viene in soccorso e si comunica a noi nella grazia. Grazia è tutto ciò che Dio ci dona senza alcun merito da parte nostra.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1996) La nostra giustificazione viene dalla grazia di Dio. La grazia è il suo favore, il soccorso gratuito che Dio ci dà perché rispondiamo al suo invito: diventare figli di Dio [Gv 1,12-18], figli adottivi [Rom 8,14-17], partecipi della natura divina [2 Pt 1,3-4], della vita eterna [Gv 17,3]. (CCC 1997) La grazia è una partecipazione alla vita di Dio; ci introduce nell’intimità della vita trinitaria. Mediante il Battesimo il cristiano partecipa alla grazia di Cristo, Capo del suo corpo. Come “figlio adottivo”, egli può ora chiamare Dio “Padre”, in unione con il Figlio unigenito. Riceve la vita dello Spirito che infonde in lui la carità e forma la Chiesa.   

Per meditare

(Commento Youcat) «La Grazia - dice Benedetto XVI - è essere guardati da Dio, essere toccati dal suo amore». La grazia non è una cosa, ma l'autocomunicazione di Dio agli uomini; Dio non dona mai nulla che sia meno di se stesso, e nella grazia siamo come Dio.  

(Commento CCC) (CCC 1998) Questa vocazione alla vita eterna è soprannaturale. Dipende interamente dall'iniziativa gratuita di Dio, poiché egli solo può rivelarsi e donare se stesso. Supera le capacità dell'intelligenza e le forze della volontà dell'uomo, come di ogni creatura [1Cor 2,7-9].

(Continua la domanda: Che cos'è la Grazia?)

Nessun commento: