martedì 8 novembre 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 344 - Parte V.



YOUCAT Domanda n. 344 - Parte V. Perché la Chiesa si esprime anche su questioni etiche e riguardanti la vita personale di ciascuno?


(Risposta Youcat – ripetizione) La fede è come una strada. In che modo si rimane su questa strada, in che modo cioè ci si comporta e si vive bene, non si ricava solo dalle indicazioni del Vangelo. Il Magistero della Chiesa deve ricordare agli uomini anche i precetti della legge morale naturale.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2040) In tal modo può svilupparsi tra i cristiani un vero spirito filiale nei confronti della Chiesa. Esso è il normale sviluppo della grazia battesimale, che ci ha generati nel seno della Chiesa e ci ha resi membri del corpo di Cristo. La Chiesa, nella sua sollecitudine materna, ci accorda la misericordia di Dio, che trionfa su tutti i nostri peccati e agisce soprattutto nel sacramento della Riconciliazione. Come una madre premurosa, attraverso la sua Liturgia, giorno dopo giorno, ci elargisce anche il nutrimento della Parola e dell'Eucaristia del Signore.   

Per meditare

(Commento Youcat) Non esiste una doppia verità; ciò che è corretto dal punto di vista umano non può essere falso dal punto di vista cristiano; per questo la Chiesa deve esprimersi anche su questioni etiche.

(Commento CCC) (CCC 2049) Il Magistero dei Pastori della Chiesa in materia morale ordinariamente si esercita nella catechesi e nella predicazione, sulla base del Decalogo, il quale enuncia i principi della vita morale validi per tutti gli uomini.
 
(Continua la domanda: Perché la Chiesa si esprime anche su questioni etiche e riguardanti la vita personale di ciascuno?)

Nessun commento: