lunedì 30 gennaio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 363



   

YOUCAT Domanda n. 363 – Qual è il rapporto di Gesù col sabato?


(Risposta Youcat) Gesù rispetta il sabato, ma il suo rapporto con esso è di sovrana libertà: «Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato» (Mc 2, 27).

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2173) Il Vangelo riferisce numerose occasioni nelle quali Gesù viene accusato di violare la legge del sabato. Ma Gesù non viola mai la santità di tale giorno [Mc 1,21; Gv 9,16]. Egli con autorità ne dà l'interpretazione autentica: “Il sabato è stato fatto per l'uomo e non l'uomo per il sabato”(Mc 2,27) Nella sua bontà, Cristo ritiene lecito in giorno di sabato fare il bene anziché il male, salvare una vita anziché toglierla (Mc 3,4). Il sabato è il giorno del Signore delle misericordie e dell'onore di Dio [Mt 12,5; Gv 7,23]. “Il Figlio dell'uomo è signore anche del sabato” (Mc 2,28).

Per meditare

(Commento Youcat) Il fatto che Gesù si riservi la facoltà di operare delle guarigioni in giorno di Sabato fornendone un'interpretazione spirituale, pone gli ebrei suoi contemporanei di fronte alla decisione: o Gesù è il Messia inviato da Dio e quindi è il «Signore del sabato» (Mc 2, 28), oppure è un semplice uomo, e la libertà che egli usa nei confronti del sabato è un peccato contro la Legge.

(Commento CCC) (CCC 577) Gesù ha fatto una solenne precisazione all'inizio del Discorso della Montagna, quando ha presentato, alla luce della grazia della Nuova Alleanza, la Legge data da Dio sul Sinai al momento della prima Alleanza: “Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla Legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli” (Mt 5,17-19).     

(Prossima domanda: Perché i cristiani hanno sostituito il sabato con la domenica?)