venerdì 24 febbraio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 370 – Parte III.



YOUCAT Domanda n.  370 – Parte III. Perché lo Stato deve proteggere e appoggiare le famiglie?


(Risposta Youcat – ripetizione) Il bene e il futuro stesso di uno Stato dipendono da come la sua più piccola unità, la famiglia, vive e si dispiega.  

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2212) Il quarto comandamento illumina le altre relazioni nella società. Nei nostri fratelli e nelle nostre sorelle, vediamo i figli dei nostri genitori; nei nostri cugini, i discendenti dei nostri avi; nei nostri concittadini, i figli della nostra patria; nei battezzati, i figli della Chiesa, nostra madre; in ogni persona umana, un figlio o una figlia di colui che vuole essere chiamato “Padre nostro”. Conseguentemente, le nostre relazioni con il prossimo sono di carattere personale. Il prossimo non è un “individuo” della collettività umana; è “qualcuno” che, per le sue origini conosciute, merita un'attenzione e un rispetto singolari.    

Per meditare

(Commento Youcat) Nessuno Stato ha il diritto di interferire con la cellula elementare della società, che è la famiglia, e di negarle il diritto all'esistenza; nessuno Stato ha il diritto di definire la famiglia in modo diverso dal piano della Creazione; e nessuno Stato ha il diritto di privare la famiglia delle sue funzioni fondamentali, in particolare di quella educativa. Piuttosto ogni Stato ha il dovere di aiutare e di promuovere la famiglia e di sovvenire ai suoi bisogni materiali.  

 (Commento CCC) (CCC 2213) Le comunità umane sono composte di persone. Il loro buon governo non si limita alla garanzia dei diritti e all'osservanza dei doveri, come pure al rispetto dei contratti. Giuste relazioni tra imprenditori e dipendenti, governanti e cittadini presuppongono la naturale benevolenza conforme alla dignità delle persone umane, cui stanno a cuore la giustizia e la fraternità.  

(Prossima domanda: Come deve un figlio rispettare i propri genitori?)

.

Nessun commento: