lunedì 31 luglio 2017

Commento CCC a YouCat Domanda n. 437



YOUCAT Domanda n. 437 - Come dobbiamo comportarci con gli animali?


Gli animali sono creature come noi, che amiamo e di cui ci dobbiamo rallegrare, come Dio si rallegra della loro presenza.

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 2417) Dio ha consegnato gli animali a colui che egli ha creato a sua immagine [Gen 2,19-20; 9,1-4]. E' dunque legittimo servirsi degli animali per provvedere al nutrimento o per confezionare indumenti. Possono essere addomesticati, perché aiutino l'uomo nei suoi lavori e anche a ricrearsi negli svaghi. Le sperimentazioni mediche e scientifiche sugli animali sono pratiche moralmente accettabili, se rimangono entro limiti ragionevoli e contribuiscono a curare o salvare vite umane. (CCC 2457) Gli animali sono affidati all'uomo, il quale dev'essere benevolo verso di essi. Possono servire alla giusta soddisfazione dei suoi bisogni.

Per meditare

(Commento Youcat) Anche gli animali sono creature di Dio dotate di sensibilità; è peccato seviziarli, farli soffrire e ucciderli inutilmente; tuttavia non si può anteporre l'amore per gli animali all'amore per gli uomini.

(Commento CCC) (CCC 2418) E' contrario alla dignità umana far soffrire inutilmente gli animali e disporre indiscriminatamente della loro vita. E' pure indegno dell'uomo spendere per gli animali somme che andrebbero destinate, prioritariamente, a sollevare la miseria degli uomini. Si possono amare gli animali; ma non si devono far oggetto di quell'affetto che è dovuto soltanto alle persone.  (CCC 2456) Il dominio accordato dal Creatore all'uomo sulle risorse minerali, vegetali e animali dell'universo, non può essere disgiunto dal rispetto degli obblighi morali, compresi quelli che riguardano le generazioni future. 

(Prossima domanda: Perché la Chiesa cattolica ha una propria dottrina sociale?)

Nessun commento: